Archivio per la categoria Dossier Polveriera Russia

BIELORUSSIA: IL SILENZIO DELLA DISPERAZIONE

BIELORUSSIA: IL SILENZIO DELLA DISPERAZIONE

La bandiera bianca e rossa non sventola più. Le città della Bielorussia sono piene di nuove bandiere rosso-verdi – simbolo di un “nuovo” vecchio Governo. Le proteste si sono calmate con l’arrivo dell’inverno, ma basta un nonnulla per farle nuovamente esplodere. Il bilancio è raccapricciante: in sei

Read more

LA MOLDAVIA DEGLI OLIGARCHI, DOVE IL MEDIOEVO È PIÙ VIVO CHE MAI

LA MOLDAVIA DEGLI OLIGARCHI, DOVE IL MEDIOEVO È PIÙ VIVO CHE MAI

Questa è una storia triste e preoccupante di un piccolo paese dimenticato dal progresso, nel quale poche famiglie, dopo l’implosione del Patto di Varsavia, hanno usato l’introduzione di sistemi democratici e capitalistici per diventare i signori di una terra, gestita con piglio monarchico ed autocratico, e senza

Read more

LO STRAZIO DEGLI ABBANDONATI: LA BIELORUSSIA NON SI ARRENDE AL TIRANNO

LO STRAZIO DEGLI ABBANDONATI: LA BIELORUSSIA NON SI ARRENDE AL TIRANNO

Questo articolo è la seconda parte di un reportage sulla situazione politica in Bielorussia. Per leggere la prima, clicca sul seguente link: https://ibiworld.eu/2020/09/10/ecco-le-tre-ragazze-che-potrebbero-salvare-la-bielorussia/   Sono passati quattro mesi, e li abbiamo già dimenticati. Dal 9 agosto le strade delle città della Bielorussia sono invase dalla gente che protesta

Read more

ECCO LE TRE “RAGAZZE” CHE POTREBBERO SALVARE LA BIELORUSSIA

ECCO LE TRE “RAGAZZE” CHE POTREBBERO SALVARE LA BIELORUSSIA

Svetlana Tikhanovskaya[1], Veronika Tsepkalo[2] – entrambe costrette a scappare all’estero per proteggere i loro bambini. Maria Kolesnikova, rapita in mezzo alla strada da sgherri della Polizia segreta, in pieno giorno, e scomparsa senza lasciare traccia dalla mattina del 7 settembre[3]. E la loro “sorella” anziana, il Premio

Read more

ERDOĞAN E PUTIN: L’ALLEANZA SEGRETA NEL CAUCASO

ERDOĞAN E PUTIN: L’ALLEANZA SEGRETA NEL CAUCASO

Fin dal 1920, ovvero dal compimento della Rivoluzione d’ottobre, l’Unione Sovietica è riuscita a tenere insieme le regioni che aveva annesso nell’Asia Centrale e nel Medio Oriente solo con l’esercizio della violenza, le squadracce di Polizia Segreta, lo schieramento dell’esercito. Dopo la fine dell’URSS, le aree di

Read more