Archivio per la categoria IBI World UK

FRATELLO BUONO E FRATELLO CATTIVO: COME LA DINASTIA AL-NAHYAN NASCONDE IL PROPRIO VERO VOLTO

FRATELLO BUONO E FRATELLO CATTIVO: COME LA DINASTIA AL-NAHYAN NASCONDE IL PROPRIO VERO VOLTO

La Terra non è in pace. La nuova Guerra Fredda non è più la contrapposizione tra Stati Uniti ed Unione Sovietica, come era dopo la Seconda Guerra Mondiale, ma la contrapposizione tra diversi paesi arabi che, grazie al petrolio, essendo passati dalla miseria all’opulenza nell’arco di sole

Read more

CAMBRIDGE ANALYTICA: I CRIMINALI CHE CI CONVINCONO A VOTARE TRUMP

CAMBRIDGE ANALYTICA: I CRIMINALI CHE CI CONVINCONO A VOTARE TRUMP

Chi di noi non è registrato almeno in una social network? La scelta è vasta: LinkedIn (nel campo lavorativo), Instagram (per le belle immagini), Twitter (per i pensieri “volanti” e gli aforismi), TikTok (amato dalle giovani generazioni, pieno di ironia e video musicali), e poi ancora WhatsApp

Read more

IL CONGO DRC DOPO 60 ANNI DI DITTATURA E DUE SECOLI DI GUERRE, SCHIAVISMO E CONTRABBANDO

IL CONGO DRC DOPO 60 ANNI DI DITTATURA E DUE SECOLI DI GUERRE, SCHIAVISMO E CONTRABBANDO

Vivere nella terra più ricca del mondo non è una benedizione, ma un inferno. Da oltre due secoli, lo sfruttamento dell’area dell’Africa Centrale che si affaccia sulle due rive del Fiume Congo, è l’obiettivo di violenze inenarrabili, accordi internazionali che considerano lo sterminio di migliaia di persone

Read more

LA PHILIP MORRIS VA ALLA GUERRA – ALLEATA A SUPREMATISTI, POPULISTI E SCEICCHI ARABI

LA PHILIP MORRIS VA ALLA GUERRA – ALLEATA A SUPREMATISTI, POPULISTI E SCEICCHI ARABI

Un brutto palazzo di uffici al civico 1 di Bulevardul Republicii, una via periferica di Baia Mare, nel Maramureș, più sperduto e selvaggio della Transilvania… 100’000 anime a 30 km dall’Ucraina ed a 45 km dall’Ungheria, ad oltre 600 km da Bucarest: qui, dove nessuno avrebbe mai

Read more

AFFARI SPORCHI, CORRUZIONE, SCHIAVISMO: IL MARTIRIO DEL POPOLO OROMO

AFFARI SPORCHI, CORRUZIONE, SCHIAVISMO: IL MARTIRIO DEL POPOLO OROMO

Sono passati quattro mesi (29 giugno 2020) dall’assassinio del più famoso cantante dell’Etiopia, Hachalu Hundessa[1]. Aveva solo 34 anni, era la “voce del popolo Oromo”[2], il gruppo etnico più numeroso dell’Etiopia, ma soggiogato dagli abissini e, quindi, sfruttato e marginalizzato[3]. Hundessa cantava la rivolta: “Do not wait

Read more