Archivio per la categoria Dossier American Lobbying

STATI UNITI D’AMERICA: IL NUOVO TERZO MONDO

STATI UNITI D’AMERICA: IL NUOVO TERZO MONDO

In futuro, quando storici e sociologi scriveranno del defunto esperimento americano, dovranno constatare che, nonostante la retorica sulla libertà e l’uguaglianza, questo immenso paese è un catino di razzismo, misoginia, omofobia, xenofobia, fondamentalismo religioso, oscurantismo antiscientifico, ignoranza e – soprattutto – di gravi disuguaglianze economiche[1]. Ciò che

Read more

VOYAGER LABS: L’ARMA SPUNTATA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

VOYAGER LABS: L’ARMA SPUNTATA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Alla fine degli anni 60, l’Advanced Research Projects Agency (ARPA) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti è stata la prima agenzia a dare l’inizio ad un progetto di comunicazione interconnessa, chiamata ARPANET, antesignana di Internet. Da allora le cose sono cambiate moltissimo, poiché internet, con la

Read more

DA PHILIP MORRIS AGLI ARTIGIANI LOCALI, GRAZIE AGLI EMIRATI IL CONTRABBANDO È DIVENUTO GLOBALE

DA PHILIP MORRIS AGLI ARTIGIANI LOCALI, GRAZIE AGLI EMIRATI IL CONTRABBANDO È DIVENUTO GLOBALE

Da anni, i concorrenti della PMI Philip Morris International (e specialmente la BAT British American Tobacco) affermano che PMI vende le proprie sigarette anche attraverso il contrabbando. Secondo molti osservatori, il contrabbando internazionale di sigarette si svolge usando quattro hub principali: la Grecia, il Sudafrica, l’Iran e

Read more

GRÉGOIRE VERDEAUX: L’AMICO CHE GESTISCE IL TESORO

GRÉGOIRE VERDEAUX: L’AMICO CHE GESTISCE IL TESORO

Un bel giovanotto che cammina dietro Carla Bruni. Accompagna lei e Nicolas Sarkozy agli appuntamenti importanti. Discute di soldi, di carriere, di contratti miliardari. La stampa lo scopre e lo mette sulla graticola, finché l’intero galeone Sarkozy non è affondato. Ma lui no. Grégoire Verdeaux è più

Read more

CAMBRIDGE ANALYTICA: I CRIMINALI CHE CI CONVINCONO A VOTARE TRUMP

CAMBRIDGE ANALYTICA: I CRIMINALI CHE CI CONVINCONO A VOTARE TRUMP

Chi di noi non è registrato almeno in una social network? La scelta è vasta: LinkedIn (nel campo lavorativo), Instagram (per le belle immagini), Twitter (per i pensieri “volanti” e gli aforismi), TikTok (amato dalle giovani generazioni, pieno di ironia e video musicali), e poi ancora WhatsApp

Read more

DOPO L’ARTICOLO DI ALDO TORCHIARO: GENNARO VECCHIONE È SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG

DOPO L’ARTICOLO DI ALDO TORCHIARO: GENNARO VECCHIONE È SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG

    L’Italia repubblicana ha una sfortunata tradizione di militari con pulsanti passioni antidemocratiche. Nel dicembre del 1970 si arrivò fino al punto di tentare un colpo di Stato, guidato dall’ufficiale sommergibilista Junio Valerio Borghese[1]: eroe della Seconda Guerra Mondiale[2], uno dei padri fondatori del MSI –

Read more

LA PHILIP MORRIS VA ALLA GUERRA – ALLEATA A SUPREMATISTI, POPULISTI E SCEICCHI ARABI

LA PHILIP MORRIS VA ALLA GUERRA – ALLEATA A SUPREMATISTI, POPULISTI E SCEICCHI ARABI

Un brutto palazzo di uffici al civico 1 di Bulevardul Republicii, una via periferica di Baia Mare, nel Maramureș, più sperduto e selvaggio della Transilvania… 100’000 anime a 30 km dall’Ucraina ed a 45 km dall’Ungheria, ad oltre 600 km da Bucarest: qui, dove nessuno avrebbe mai

Read more

MOVIMENTO 5 STELLE E LEGA NORD: PROVE GENERALI PER UN’INTERNAZIONALE POST-FASCISTA

MOVIMENTO 5 STELLE E LEGA NORD: PROVE GENERALI PER UN’INTERNAZIONALE POST-FASCISTA

Il 26 novembre 2020 il giornalista Aldo Torchiaro, su “il Riformista”, inizia a pubblicare una serie di articoli che documentano come la Casaleggio Srl – l’azienda che controlla il Movimento Cinque Stelle – riceva continuativamente, da alcuni anni, cifre importanti dalla PMI Philip Morris International[1]. Torchiaro dimostra

Read more

SE ABU DHABI PENSA DI “PILOTARE” DONALD TRUMP

SE ABU DHABI PENSA DI “PILOTARE” DONALD TRUMP

Per circa quattro anni, il governo degli Emirati Arabi Uniti e dell’Arabia Saudita hanno creduto di poter convincere (o persino obbligare) il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ad appoggiare diplomaticamente, economicamente e militarmente l’annientamento del Qatar. In queste settimane, passo dopo passo, questo sogno sta svanendo,

Read more